Degustazione a km0 con Cooperativa del Golfo.

Articolo del: luglio 4, 2016

Gustosa e sfiziosa degustazione  presso il nostro negozio dei prodotti ittici a km 0, di Cooperativa del Golfo – Sicily Taste.
Davvero ottime le specialità di quest’azienda che fa dell’impegno, della ricerca della qualità e delle tradizioni i punti cardine per offrire ai consumatori prodotti di altissimo livello.
BUONO, SANO, SICILIANO.

La Cooperativa del Golfo nasce nel 1992 grazie all’impegno di alcuni giovani legati per tradizione familiare alle attività ed alle sorti del mare Jonio.
La cornice nella quale la Cooperativa ha sempre operato è quella del Golfo di Catania che va da Capo Mulini, sotto Acireale, a Capo Santa Croce in provincia di Siracusa.

Una porzione di mare tutelata in  parte dalla Riserva naturale Marina delle Isole Ciclopi, descritta da Omero nella narrazione del viaggio di Ulisse, ancora oggi ogni giorno solcata dalle barche della piccola pesca costiera dei pescatori del golfo. Qui, secondo le stagioni, si pescano aguglie, spigole, tonni, triglie, sgombri e “masculini”, cioè le stesse guizzanti e luccicanti alici citate da padron ‘Ntoni ne “I Malavoglia” del Verga.

Qualità Garantita a norma CEE
I  pescherecci di Cooperativa del Golfo operano nel pieno rispetto delle norme di tutela ambientale e con l’obiettivo di valorizzare il pescato locale, attuando una rigorosa selezione del pesce fresco di volta in volta disponibile nelle diverse stagioni.

“Il mare in tavola”

Oltre alla commercializzazione di pescato fresco o preparato, pronto per la cottura, la  produzione di semiconserve ittiche è rivolta a rappresentare nel modo migliore il pesce azzurro del Mediterraneo, apprezzato per le sue qualità nutritive e organolettiche.
Attualmente i prodotti vengono offerti in due varietà:

  • sotto sale, come vuole la tradizione
    (acciughe e tonno);
  • sott’olio, pronti per essere serviti a tavola.
Il presidio “Slow Food”

La Cooperativa del Golfo è titolare del Presidio 
“La Masculina da magghia”.

Il prestigioso riconoscimento è stato attribuito alla Cooperativa del Golfo grazie alla qualità della propria produzione di acciughe salate (a masculina) ottenuta attraverso l’utilizzo di materia prima pescata nel golfo di Catania con una tecnica di cattura (le reti menaidi) praticata in tutto il Mediterraneo già ai tempi di Omero.

Attualmente, solo in poche aree costiere tale sistema di pesca viene ancora praticato.
Questo meccanismo di cattura provoca l’imprigionamento della testa dell’alice nelle maglie della rete (della “magghia”) ed un naturale dissanguamento che rende le carni più gustose e quindi pregiate.

Share